• Un grazie ai nostri lettori

    L’articolo uscito ieri sulle colonne dell’Arenone (lo trovate qua) ha sorprendentemente superato le 20mila visualizzazioni. Tante, tantissime, un’infinità, per un blog piccolo e anarchico come il nostro.

    Commenti disabilitati su Un grazie ai nostri lettori
  • L’Europa ci sta a cuore. Sfida e speranza per il nostro futuro

    Ce lo aveva promesso un paio di giorni fa quando ci ha inviato un incoraggiante video. Poche battute mirate, che ci hanno fatto un piacere immenso e ci hanno dato tanta voglia di andare avanti. E così eccolo, il primo articolo di Nuccio Fava sulle colonne interattive e disordinate dell’Arenone.

    Siamo lieti di presentarlo ai lettori per come ci é arrivato. E ringraziamo una delle colonne storiche del giornalismo italiano per aver dedicato qualche minuto del suo tempo a noialtri sciagurati.

    Commenti disabilitati su L’Europa ci sta a cuore. Sfida e speranza per il nostro futuro
  • Nuccio Fava sostiene l’Arenone

    Lo storico direttore di TG1 e TG3, nonché presidente della sezione italiana dell’Associazione giornalisti europei, saluta con un video i nostri lettori, ci incoraggia ad andare avanti… E forse (forse) ci scrive anche un pezzo

    Commenti disabilitati su Nuccio Fava sostiene l’Arenone
  • Viterbo alza la testa. Uniti Per essere comunità

    Questa sera una marcia silenziosa per le vie del centro. Partenza da piazza del Plebiscito alle 21,30, per poi procedere su via Roma – Corso Italia – via della Sapienza – via San Luca – via Matteotti – Santuario di Santa Rosa.

    Commenti disabilitati su Viterbo alza la testa. Uniti Per essere comunità
  • Lo stupro di Viterbo e l’ipocrisia di un paese

    Nella settimana in cui l’ONU approva la risoluzione contro lo stupro come “arma di guerra”, la cronaca ci porta a Viterbo e parla di uno stupro di gruppo.

    Come accade sempre in questi casi si alza la discussione sulle pene da infliggere ai colpevoli e le istituzioni lasciano sole le vittime. Anche nel caso dell’ONU è stato riscontrato lo stesso problema con gli Stati Uniti che hanno letto il testo in chiave dell’assurdo conflitto pro e contro aborto (ma questa è un’altra storia).

    Commenti disabilitati su Lo stupro di Viterbo e l’ipocrisia di un paese