• Arriva il caldo (speriamo). Alzatevi dal divano e andate a fare un pic nic

    Io lo immagino sempre così: coperta a quadrettoni rossi e bianchi, cestino di vimini pieno di cose buone, stoviglie colorate, e Ranger Smith che rincorre Yoghi e Bubu. Un pic nic alla Nigella Lawson, con tramezzini di ogni tipo e dimensione, salse ipercaloriche, petto di un qualsiasi pennuto sminuzzato e condito con maionese (rigorosamente fai da te), uova sode, mega insalatone e, dulcis in fundo, una chilata di muffin ai mirtilli. Avete presente?

    Commenti disabilitati su Arriva il caldo (speriamo). Alzatevi dal divano e andate a fare un pic nic
  • Terremoto Haiti: ‘Breath’, la scultura del viterbese Davide Dormino a New York

    ‘’Si intitola ‘Breath’, tradotto letteralmente dall’inglese ‘respiro’, ma che Davide Dormino ha voluto attribuirgli il significato di soffio. Quel respiro che, se da una parte è stato strappato, dall’altra è rimasto aggrappato ai superstiti di Haiti, poco dopo il terribile terremoto che colpì l’isola proprio lo scorso 12 gennaio’’. Era il 2011 e sulle colonne di Viterbooggi raccontavo la storia di una delle opere nate dalle mani dell’artista viterbese Davide Dormino.

    Commenti disabilitati su Terremoto Haiti: ‘Breath’, la scultura del viterbese Davide Dormino a New York
  • Il flash degli Igers Viterbo

    Sapete che nella Tuscia c’è un bosco incantato che, per i suoi alberi secolari e la sua conformazione, è chiamato il “Bosco delle Fiabe”? Domenica 12 maggio, in occasione dell’ VIII Instameet di @medioera, vi porteremo proprio qui, tra i suoi arbusti centenari e le sue pietre bianche, per arrivare al Mausoleo del marchese Cahen.

  • A Viterbo non è Pasqua senza colazione

    Solo due parole: è sacra. La chiamano colazione di Pasqua, ma in realtà è un vero e proprio banchetto pantagruelico. È composta da pietanze davvero impegnative perché si consuma (o almeno si dovrebbe consumare) dopo un periodo di ristrettezza alimentare e digiuni e io, fino a quando sono sbarcata a Viterbo, non avevo la minima idea di cosa fosse.

  • Il flash degli Igers Viterbo

    Domenica prossima la community degli Instagramers di Viterbo andrà alla scoperta di uno dei luoghi più misteriosi della Tuscia: la Piramide Etrusca di Bomarzo, trovata per caso da un giovane del luogo mentre ripuliva quel masso di tufo dalla vegetazione.

  • No vegani, please. Gli involtini per i vegetariani (non estremisti)

    Non so voi, ma io ho avuto diversi incontri ravvicinati con vegani. Non parlo di quelli che posseggono tutte le facoltà mentali, consapevoli della loro scelta e che, soprattutto, rispettano quella di chi mangia la carne senza alcun problema, ma di quelli che vogliono convincerti a ogni costo che loro sono buoni e tu sei crudele e assassino, scrutandoti manco fossi il dottor Mengele e snocciolando, tipo rosario, il decalogo della crociata anti-bistecca. Non so voi, ma io dopo un pomeriggio passato a chiacchierare con una ragazza vegana di questo tipo sono stata assalita dalla terribile voglia di diventare cannibale.

    Commenti disabilitati su No vegani, please. Gli involtini per i vegetariani (non estremisti)
  • Roma diventa la ‘Città della pizza’: tre giorni dedicati al simbolo della cucina italiana

    Tre giorni dedicati alla pizza. Da venerdì 12 a domenica 14 aprile va in scena a Roma La Città della Pizza 2019 (format ideato da Vinòforum) il più importante evento dedicato al prodotto simbolo del Bel Paese. L’intento? Riunire nello stesso spazio i maestri della pizza in tutte le sue declinazioni: napoletana, all’italiana, a degustazione, romana, al taglio, fritta, senza glutine.

    Commenti disabilitati su Roma diventa la ‘Città della pizza’: tre giorni dedicati al simbolo della cucina italiana