Dal blog al blob: ecco a voi l’evoluzione dell’Arenone

Qualche giorno fa è stato il primo compleanno dell’Arenone, abbiamo spento la nostra prima candelina (magari fosse veramente solo una!), ma siccome noi siamo eccentrici e fuori dagli schemi, abbiamo deciso di non festeggiarlo. Per due motivi, sostanzialmente. Il primo è che questo blog è nato per ricordare un giornalista, un amico, un uomo che non c’è più. E quindi da festeggiare ci sta ben poco. Secondo, perché quando gli invitati alla festa sono rimasti cinque amici al bar, è meglio proprio evitarle, le feste. E ubriacarsi, appunto, al bar.

Non lo nascondiamo, siamo rimasti in tre, tre somari e tre briganti (anzi cinque, e più briganti che somari), a scrivere sull’Arenone. Non stiamo qui a puntare il dito sui tanti che si sono tirati indietro senza manco una parola, restiamo tutti amici come prima. Però è chiaro che il progetto iniziale sul quale si era imperniato questo esperimento è miseramente fallito, non è che lo si possa negare. Più volte noi quattro cani per strada rimasti a crederci abbiamo valutato di chiudere il blog, perché non riuscire a stargli dietro quotidianamente è un modo poco onorevole di ricordare Andrea.

Space Blob (foto NASA)

Poi però ci siamo detti: ma noi siamo un blog? E la risposta è stata: no, noi non siamo un blog. Siamo un blob. Una cosa che non ha confini ben definiti e si trasforma. E così abbiamo deciso di trasformare l’idea iniziale che ha dato vita all’Arenone in qualcosa di diverso. Di non definito, di non strutturato. Niente di eccezionale o sconcertante: semplicemente apriamo a nuove esperienze, facciamo entrare in squadra forze, anzi penne, fresche. A voi miliardi di nostri lettori, più grandi del sistema solare e anche dell’androne del condominio di vostra nonna, l’ardua sentenza sull’evoluzione di questo blob.

Tante care cose a tutti

Stefano Mecorio

Carlo Quondam

Eleonora Celestini

Cristina Pallotta

La signora Giovanna

e le new entry Donatella De Luca, Francesco Simonetti e Annaclaudia Fortini

0Shares
Commenti disabilitati su Dal blog al blob: ecco a voi l’evoluzione dell’Arenone