Recensioni a “pizza e fiki”

…dalla libreria della signora Giovanna

 

‘Tra la notte e il cuore’ di Julia Kibler.

Una famiglia di afro americani è praticamente a servizio tutta intera (madre e due figli) di una famiglia di bianchi. Una giovanissima ragazza bianca s’innamora del ragazzo afro americano che suo padre aiuta economicamente per consentirgli di studiare.

Una donna bianca ben consapevole del ruolo dei bianchi e dei neri in America intorno agli anni 30 in U.S.A.e contraria alle unioni miste (razzista?) rovina la vita della figlia e le impedisce di essere felice.

Una anziana signora bianca e una donna di colore compiono in macchina un lungo viaggio risalendo gli Stati Uniti dal sud  fino a Cincinnati per andare ad un funerale.

Tra tutte le frasi scritte sopra qual è quella giusta per rappresentare il libro di cui si è detto il titolo all’inizio?

Tutte.

Questo libro mi ha ricordato tanti romanzi incentrati sul razzismo, come Help, e molti film. Leggendolo si provano tutte le emozioni possibili. Mi indigno e penso che il profondo sud dell’America del nord è stato veramente uno dei luoghi dove con pervicacia si è perseguita l’idea della inferiorità degli afro americani.

Gioisco nel vedere un amore che sboccia purissimo tra due ragazzi la cui pelle è di diverso colore.

E così via in una altalena continua.

Con un espediente narrativo, un viaggio in macchina misterioso, due donne di età diversa, di condizione sociale diversa, di razza diversa, alternano le loro storie di vita e i loro ricordi.

Detta così la storia sembra uno zuccherino da gustare tranquillamente, o quasi.

Invece il fiato è sospeso in buona parte del romanzo e si aspetta con una certa tensione il susseguirsi del racconto che ha qualche sorpresa.

Scritto bene, per me originale la trama. Non c’è lieto fine.

Buona lettura.

 

0Shares
Commenti disabilitati su Recensioni a “pizza e fiki”