Recensioni a “pizza e fiki”

…dalla libreria della signora Giovanna

1947: è il titolo del libro di Elisabeth Asbrink che ho letto in questi giorni.
Un anno, 365 giorni. Come in un almanacco, la scrittrice annota tutto quello che è accaduto in un anno cruciale. Non è insignificante, ma fondamentale. Si sono chiusi i conti con il passato; si sono aperti nuovi orizzonti, non sempre rosei…

Faccio solo qualche esempio:
– scoppia la Guerra fredda
– viene istituita la CIA
– iniziano i vari processi ai nazisti a partire da quello di Norimberga
– viene redatta la Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo

L’ elenco è lunghissimo; a fianco di fatti importanti per l’umanità intera (belli e meno belli…) ci sono fatti minori, ma non per questo meno interessanti da conoscere, in qualche caso sono addirittura frivoli. ‘1947’ con certezza non è un romanzo. Ma è scritto con passione, con ritmo incalzante e con rigore storico. E’ un testo di storia a tutti gli effetti.
Non mi è possibile scrivere molto di più: ho cancellato la bozza del testo originario mentre la inviavo.
il libro non è più in mio possesso e certi particolori non possono essere controllati.
Quello che ho scritto è quello che ricordavo di aver scritto. Vale la pena di far leggere questo libro alla millennials generation (uso poco termini anglosassoni ma qui ci sta tutta l’espressione).
Le recensioni a pizza e fiki sono così… Vale la pena comunque di leggere questo libro.
Ve lo assicuro.

0Shares
Commenti disabilitati su Recensioni a “pizza e fiki”