Recensioni a “pizza e fiki”

…dalla libreria della signora Giovanna

Con questo libro terminerò di parlare della trilogia che ha ispirato Dowton Abbey. Si tratta di ‘Lady Almina e la vera storia di D.A’ di Fiona Carnarvon.
Fiona racconta la storia vera della sua antenata e della sua famiglia.
La giovanissima Almina, sposandosi con Lord Carnarvon andò ad abitare nella residenza che poi venne usata come luogo delle riprese dei D.A. La storia della famiglia, incluso il personale di servizio, servì a Fellowes in larga parte per la premiata e stupenda serie di successo.
Il volume non è un romanzo. Ciò che si narra è tutto vero, fu poi l’autore della serie che introdusse elementi romanzati.
Siamo negli anni che precedono di qualche anno la prima guerra mondiale. La regina Vittoria è ancora viva, anche se si è molto isolata dalla vita pubblica. La bellissima Almina, figlia di una relazione segreta di sua madre, viene allevata da lei e dal di lei marito con molto amore. Il denaro non manca. Porterà al coniuge lord Carnarvon una dote favolosa e suo padre ‘putativo’ non le farà mancare anche in seguito denaro con cui la nobildonna potrà finanziare feste, sì, ma anche progetti umanitari di grande importanza.
Certo Fiona Carnarvon vuole tracciare un ritratto positivo dei suoi antenati, ma le imprese dei coniugi Carnarvon sono di per se stesse epiche.
Lui scoprirà in Egitto la tomba di Tutankamen e lei, tra le altre cose, aprirà due ospedali per accogliere e curare i feriti che rientravano in patria dopo aver combattuto sui fronti della prima guerra mondiale.
Il tutto è raccontato con dovizia di particolari, con dati e numeri precisi, dalle somme di denaro che servivano per le varie imprese agli invitati delle feste che venivano date nelle residenze prestigiose appartenute alla famiglia. Gli abiti bellissimi e i gioielli di Lady Almina sono descritti con attenzione.
I nomi dei politici, ministri, ambasciatori, nobili sono riportati con cura.
Non ci sono invece sentimentalismi relativi ai rapporti con i figli e il marito di questa donna notevole, instancabile, generosa.
Il resoconto termina alla fine della prima guerra mondiale, negli anni della dura ricostruzione.

0Shares
Commenti disabilitati su Recensioni a “pizza e fiki”