Il Giro d’Italia passa per la Tuscia

Oggi la quarta tappa del Giro d’Italia.

Da Orbetello a Frascati, la leggendaria corsa ciclistica attraversa la provincia di Viterbo per 85 chilometri da Poggio Evangelista a Monterosi.

Una tappa di 223 chilometri con due stelline su cinque di difficoltà.

“Non è una tappa per velocisti – spiega l’organizzatore Mauro Vegni – il finale è in leggera salita, con pendenza media del 5,5-6 per cento ed è adatto a quei passisti scalatori, corridori alla Gilbert o alla Alaphilippe tanto per intenderci, che hanno nelle gambe lo scatto potente per provare a vincere. Saranno decisivi i tre chilometri che dal centro di Enea salgono verso Frascati”.

Il tratto della tappa che attravarsa la Tuscia

Dopo Orbetello, Marsiliana, Manciano e Pitigliano si entra nella provincia di Viterbo.

Poggio Evangelista è il punto più alto dell’intera tappa con 645m slm. Orientativamente il gruppo dovrebbe transitare per le 13.30, poi Latera e Valentano. A Tuscania per le 14. Vetralla intorno alle 14.30. Capranica e Sutri per le 15 e, infine, Monterosi.

Scheda della quarta tappa del Giro d’Italia 2019

Le strade interessate sono la Maremmana, la Castrense, la Verentana, la Piansanese, la Vetrallese e la Cassia. La prefettura di Viterbo ha quindi consigliato i percorsi alternativi. “Al fine di evitare disagi, si segnalano i possibili percorsi alternativi: da Viterbo per raggiungere Roma, in luogo della SR2 Cassia, potranno essere utilizzate la SS675 Umbro-Laziale proseguendo sulla SS1bis Aurelia ed utilizzando poi l’autostrada A12 oppure la SS675 Umbro-Laziale per poi imboccare l’autostrada A1. Da Roma per raggiungere Viterbo, al fine di evitare il transito sulla SR2 Cassia, potranno essere utilizzate l’autostrada A1, uscendo presso lo svincolo di Orte e proseguendo sulla SS675 Umbro-Laziale oppure l’autostrada A12 proseguendo poi sulla SS1bis Aurelia e continuando ulteriormente sulla SS675 Umbro-Laziale oppure la stessa SR2 Cassia fino a Monterosi per poi imboccare la SP149 Nepesina e percorrere di conseguenza la SP1 Cimina”.

0Shares
Commenti disabilitati su Il Giro d’Italia passa per la Tuscia